Favorire il reinserimento delle vittime del reato di usura e/o di estorsione nell’economia legale e il sostegno dei soggetti che a causa delle difficoltà di accesso al credito siano potenziali vittime del reato di usura.

DESTINATARI

  • le Fondazioni e le Associazioni riconosciute per la prevenzione del fenomeno dell’usura, di cui all’articolo 15, comma 6, della legge 108/96 e successive modifiche;
  • le Associazioni e le Fondazioni antiracket e antiusura, di cui al D.M. 24 ottobre 2007, n. 220, come da ultimo modificato dal D.M. 30 novembre 2015, n. 223, iscritte nell’elenco prefettizio a far data dal 1° gennaio 2019.

BENEFICIARI
– persone fisiche;
– piccole e medie imprese, incluse le microimprese, come definite dal decreto del Ministro delle Attività Produttive 18 aprile 2005, ad eccezione di quelle che praticano il gioco d’azzardo ai sensi dell’articolo 2 della LR n. 5/2013 ss.mm.ii.

DOTAZIONE FINANZIARIA
La dotazione finanziaria prevista è pari alla somma di euro 1.190.000 a valere sull’esercizio finanziario 2021, per gli interventi/misure di seguito riportati:
• sostegno psicologico (di cui all’articolo 8 della LR n. 14/2015) € 30.000,00
• assistenza e tutela (di cui all’articolo 9 della LR n. 14/2015) € 730.000,00
• contributi agli enti impegnati nella lotta all’usura o ai fenomeni estorsivi (di cui all’art. 10 della LR n. 14/2015) € 430.000,00

SCADENZA
26 Aprile 2022.

PROCEDURA
Pec lottausura@regione.lazio.legalmail.it.

INFO https://www.lazioeuropa.it/bandi/fondo_in_favore_dei_soggetti_interessati_dal_sovraindebitamento_o_vittime_di_usura_o_di_estorsione-863/

ascala@regione.lazio.it.

https://www.regione.lazio.it/documenti/76731

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.