Uno stanziamento complessivo di 300.000 euro per fornire un sostegno agli studenti per l’acquisto di libri di testo funzionali al proprio corso di studi universitario: è quanto previsto dal nuovo bando LazioDiSCo per l’erogazione di “buoni libro” agli studenti con maggiori difficoltà economiche

Il buono libro consiste in un contributo in denaro fino ad un massimo di 250 euro pro-capite, per l’acquisto di testi funzionali al proprio corso di studi universitario quali libri o e-book a favore di studenti iscritti entro il 31 dicembre 2020 all’a.a. 2019/2020 o all’a.a. 2020/2021, a corsi universitari, di perfezionamento e master delle Università, degli Istituti Universitari e degli Istituti di alta cultura artistica musicale e coreutica del Lazio che rilascino titolo avente valore legale.

Per richiedere il buono libro è necessario soddisfare le seguenti condizioni:

  1. avere un ISEE relativo alle prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario per l’anno 2020 non superiore a 25.000n euro;
  2. risultare iscritti entro il 31 dicembre 2020 all’a.a. 2019/2020 o all’a.a. 2020/2021 a corsi universitari, di perfezionamento e master;
  3. effettuare l’acquisto dei testi, di cui all’art. 2, tra il 15 febbraio 2020 e il 30 giugno 2021.

La domanda deve essere presentata esclusivamente via web, collegandosi al sito www.laziodisco.it e compilando l’apposito modulo presente all’interno della propria area riservata, la quale è accessibile previa registrazione.

SCADENZA
I termini per la presentazione del modulo di domanda scadono alle ore 12.00 del 15 luglio 2021. Coloro che chiedono il contributo per testi funzionali al proprio corso di studi universitario acquistati sino al 31 dicembre 2020 devono trasmettere domanda e caricare le relative ricevute entro le ore 12.00 del 1° febbraio 2021.

Limitatamente ai soli casi di studenti minori o studenti che non siano già in possesso di un pin DiSCo o si trovino in comprovate situazioni di impossibilità ad ottenere lo SPID per accedere alla liquidazione del beneficio relativo alle ricevute 2020, è richiesto il riconoscimento de visu o da remoto entro le ore 12.00 del 15 marzo 2021. Per accedere invece alla liquidazione del beneficio relativo alle ricevute 2021, il riconoscimento de visu o da remoto, ove non ancora effettuato, deve avvenire ed entro le ore 12.00 del 30 luglio 2021.

Il contributo massimo da assegnare a ciascun candidato non potrà superare il limite complessivo di 250 euro e il limite minimo rimborsabile per ciascuna ricevuta è di 12 euro.

APPROFONDISCI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.