1. La Regione promuove l’adozione di politiche efficaci ed adeguate al fine di facilitarne il pieno godimento da parte delle persone con disabilità e la loro piena inclusione e partecipazione nella società.

2. In attuazione delle linee d’azione di cui all’articolo 3, la Regione incentiva la vita indipendente, sostiene l’autodeterminazione delle persone con disabilità e individua nuovi percorsi per agevolare politiche dell’abitare che favoriscono l’autonomia delle persone.

3. La Regione promuove progetti di vita indipendente sulla base di piani personalizzati, affinché le persone con disabilità possono programmare e realizzare il proprio progetto di vita all’interno o all’esterno della famiglia e dell’abitazione di origine, nonché servizi per l’abitare basati su progetti personali che garantiscono il protagonismo della persona con disabilità, o di chi la rappresenta, anche attraverso il coinvolgimento dei servizi, delle reti formali e informali del territorio.

One thought on “Art. 6 (Politiche, servizi e modelli organizzativi per la vita indipendente e l’inclusione nella società)”

  1. Si propone di aggiungere un paragrafo riguardante la legge 112 del 2016 “dopo di noi” per impegnare la Regione nell’attuazione di programmi volti a garantire la permanenza del disabile presso il proprio domicilio anche quando vengono meno i caregiver/familiari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.