In spiaggia, nello sport; in occasione di eventi culturali; le persone con una disabilità e i loro cari devono poter vivere pienamente il proprio tempo libero senza barriere fisiche o relazionali. In fondo basta poco perché la nostra società renda reale questa possibilità e, per quanto mi compete, contribuire a questo obiettivo è la finalità di un’azione concreta e quotidiana in Consiglio Regionale.
Questa volta mi sono occupata nuovamente di spiagge, proponendo, nel collegato di bilancio ora in discussione, emendamenti per migliorare l’accessibilità delle nostre spiagge e del nostro mare e per inserire le persone con disabilità tra coloro che potranno usufruire dei nuovi buoni sport, pensati per sostenere l’attività sportiva di chi versa in condizioni di disagio sociale.
Inoltre, ho proposto un emendamento che consenta l’istituzione di uno sportello regionale aperto alle associazioni delle famiglie di persone con disabilità e del volontariato per assisterle nella conoscenza e nell’esercizio dei diritti e delle opportunità che i bandi regionale mettono a disposizione di tutti, in diversi ambiti di attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.