Una delle cose che vogliamo fare: valorizzare tutto ciò che di buono funziona, come comitati di quartiere e associazioni. Saremo strutturati, non liquidi, con una presenza fisica sui territori, ma senza portarci dietro le malattie della politica come il correntismo o il familismo.

Ecco la mia intervista all’Agenzia Stampa Dire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.