“RISPOSTA NON È ‘DOBBIAMO PER FORZA UNIRCI CON QUALCUNO PER FERMARE PERICOLO'” (DIRE) Roma, 14 ott. – “Siamo passati da due anni in cui dicevamo che eravamo contro tutti in populismi, quello di destra di Salvini e quello del ‘No’ di Di Maio, a oggi dove ci troviamo a dire che tutto sommato uno di questi due populismi e’ un alleato possibile. Diffido di quando il Pd crea le sue priorita’ a partire dal fermare qualcuno perche’ c’e’ un nemico che avanza, si tratti di Salvini, Berlusconi o chiunque altro”. Lo ha detto in un’intervista all’agenzia Dire il consigliere regionale del Lazio del Pd, Valentina Grippo.
“Penso che il centrosinistra e il Pd debbano avere una proposta credibile perche’ il Paese e’ fermo, in difficolta’, non e’ accogliente per chi viene da fuori ma soprattutto per gli italiani: sulla salute, sulla formazione, sui temi fondamentali i cittadini non vedono un progetto- ha aggiunto Grippo– Non penso che la risposta sia nel dire ‘dobbiamo per forza unirci con qualcuno per fermare un pericolo’. Piuttosto si devono costruire alleanze con chi come noi crede in una risposta riformista, di costruzione democratica di una soluzione e non penso che i 5 stelle oggi esprimano questo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.