(DIRE) Roma, 3 lug. – “Ancora una volta l’Istituto italo-latino americano (Iila) ci sorprende con la sua capacita’ di fare sistema, collaborando per la realizzazione della prima residenza di carattere cinematografico internazionale. La Regione Lazio e’ soddisfatta di poter sostenere progetti che, oltre a valorizzare zone del Lazio meno note, come per questa edizione, in cui la scelta e’ stata rivolta al borgo medioevale di Torre in Sabina, investono su tutto quello che e’ il volano principale dell’economia del Lazio: il turismo, la cultura e l’audiovisivo”.
Cosi’ Valentina Grippo, consigliere della Regione Lazio, durante la conferenza stampa di presentazione della terza edizione della residenza internazionale del Castello Errante, ideata da Adele Dell’Erario e organizzata dalla Occhio di Giove srl in collaborazione con l’Iila, le ambasciate di Argentina, Cile, Costa Rica, Cuba, Guatemala, Messico, Nicaragua, Peru’, Repubblica Domenicana e Uruguay, il Centro Sperimentale di Cinematografia e la Roma Lazio Film Commission.
“L’idea di mettere insieme 9 paesi latino-americani, studenti e giovani cineasti under 35, con l’obiettivo di immortalare location del Lazio attraverso l’audiovisivo- aggiunge- intercetta tre aspetti fondamentali, quali cultura, formazione e internazionalizzazione del Lazio, che sono per noi non uno dei tanti ambiti dove operare, ma quello che secondo me e’ il tema principale su cui dobbiamo investire nei prossimi anni”.
(Com/Dip/ Dire
16:13 03-07-19 .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.